info@lascoglierarooms.com / +39 089 872765

5 MOTIVI PER SCEGLIERE DI VISITARE LA VALLE DELLE FERRIERE

Il percorso panoramico dalla città italiana di Amalfi fino a Pontone e ritorno è un viaggio nel tempo attraverso la storia della coltivazione del limone e della carta. L’escursione ti porta attraverso la Valle delle Ferriere, oltre le cascate, e nella natura selvaggia dove una breve deviazione conduce attraverso un torrente alla Riserva Integrale, sede di un microclima unico che sostiene la vita vegetale che non si trova da nessun’altra parte sulla Terra. Prepara una macchina fotografica, perché l’intero percorso offre viste ineguagliabili della bellezza naturale di Amalfi.

Non devi essere un atleta per fare escursioni nella Valle delle Ferriere – non hai nemmeno bisogno di possedere scarpe da trekking (anche se puoi sicuramente indossarle se lo fai). La passeggiata dalla città di Amalfi e attraverso questa bellissima valle è in salita, ma non è estremamente difficile, soprattutto se ti prendi il tuo tempo per ammirare il panorama (e scattare foto, che vorrai fare ogni dieci passi o così).

Quello che vorresti impacchettare è un po ‘d’acqua, crema solare e (soprattutto) la tua macchina fotografica! Prendi la pista a un ritmo facile, e tre o quattro ore ti daranno tutto il tempo per vedere i luoghi e fermarti per uno spuntino. In cima, la ricompensa è una splendida oasi di bellezza naturale: la Riserva Integrale di Amalfi. E mentre potrebbe essere il motivo per fare questo viaggio, la valle ha molto di più da offrire. Ecco cinque motivi per aggiungerlo alla tua lista dei viaggi.

1. I limoneti

I famosi limoni di Amalfi sono un incrocio tra arance amare e una specie di limone più piccolo importato dal Medio Oriente secoli fa. Grotte piene di grandi e brillanti agrumi gialli fanno da filo conduttore alla prima metà della passeggiata attraverso la Valle delle Ferriere, riempiendo l’aria del profumo dei loro fiori o dei loro frutti, a seconda del periodo dell’anno che visitate. Originariamente coltivato come coltura per mantenere i marinai della costa privi di scorbuto, oggi i limoni vanno verso la produzione di tutti i tipi di prodotti a base di limone, tra cui il limoncello, un liquore rinfrescante che è una specialità regionale (e assolutamente da provare).

2. Prove di una storia secolare

Dalle leggendarie cartiere della valle ai resti di un acquedotto amalfitano un tempo utilizzato per irrigare le colture della comunità, la storia si erge forte in tutta la Valle delle Ferriere. Alla base del percorso ad Amalfi, troverete il Museo della Carta, un museo dedicato alla produzione di carta della costa che risale al Medioevo ed è ancora oggi rinomato per la sua qualità. Lungo la valle è stata individuata la ferriera di cui è stato chiamato, le rovine storiche in procinto di essere riportate nel mondo naturale.

3. Agricola Fore Porta

Immaginatevi: salite le scale in pietra della Valle delle Ferriere e, poco prima di raggiungere la pista forestale, inciampate nel più adorabile caffè di sempre, servendo panini, pasticcini e bevande fredde (prendete il limoncello!) All’esatta momento in cui li brami. Agricola Fore Porta è parte della caffetteria, in parte azienda agricola biologica. A seconda della stagione, potresti trovare lo staff impegnato ad asciugare i peperoncini, ad andare agli alveari, a raccogliere erbe e verdure dal giardino o ad occupare un branco di oche amanti della macchina fotografica. Il bonus? Una terrazza ombreggiata con uno sfondo degno di Instagram.

4. L’ineguagliato “fattore wow” di quelle viste sulla valle

Guarda attentamente ciò che è giusto di fronte a te e vedrai alberi di limoni, viti e pietre risalenti a centinaia di anni fa. Vedrai anche bellissime case tradizionali del sud Italia che hanno scavato lo spazio giusto per appollaiarsi ai bordi della Valle delle Ferriere. Guarda in lontananza e vedi le cime delle montagne, le cascate e uno scorcio del Mar Tirreno. Il punto è: non importa dove guardi, quando sei sul sentiero sopra Amalfi, vedrai qualcosa di incredibile.

5. L’appetito che una buona escursione può ispirare

Le specialità culinarie della costa – tra cui i ‘ndunderi’ simili agli gnocchi e gli scialatielli carichi di frutti di mare, una pasta a base di spaghetti – non sono esattamente pasti leggeri, ma sono deliziosi. Non puoi visitare l’Italia senza essere pronto a mangiare, e quella lunga camminata sicuramente accenderà la tua fame. Niente è paragonabile a un grande piatto di pasta fresca dopo un’escursione, quindi andate avanti e concedetevi. Te lo sei guadagnato.

Related articles

Costiera Amalfitana, Amalfi e Atrani nel cartone animato “Lupin III”

La Costiera Amalfitana è nota in tutto il mondo per la sua bellezza. Tanto bella che gli animatori e i produttori della nota serie di […]

Learn More

Chiesa di San Salvatore de’ Birecto

Costruita nel X secolo, la chiesa ha pianta quadrata con pronao antistante ed è suddivisa in tre navate con volte a botte. In epoca barocca […]

Learn More

Amalfi, una passeggiata al museo della carta!

La carta è un materiale per cui alcune persone nutrono una vera e propria passione. La sua texture, la consistenza, l’odore, il rumore che fa sfogliandola: i […]

Learn More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.